Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Scegli una categoria
Antipasti
Condimenti e salse
Contorni
Dolci
Dolci al cucchiaio
Dolci lievitati
Frullati e Bevande vegetali
Gelati
Marmellate e conserve
Pane e Pizza
Piatti unici
Primi piatti
Raccolte
Recensioni
Ricette Bimby
Ricette vegan
Secondi piatti
SOS cucina
torta senza lattosio con farina di carrube

Ciao a tutti, la ricetta di oggi è un invenzione riuscita davvero bene, in cui la protagonista è la farina di carrube. Si tratta della torta con farina di carrube senza lattosio, cotta nella pentola fornetto da 24 cm.
Questo ciambellone risulta molto morbido e profumato, e allo stesso tempo è anche molto sano.
Essendo un periodo in cui sto soffrendo di colite sto limitando l’uso di farine con il glutine, l’uso dello zucchero e quello del latte.
Ed è per questo motivo che in questo ciambellone non c’è il latte (e nemmeno il burro), e in aggiunta alla farina 0 ho associato della farina di riso e farina di carrube.
Avete mai usato la farina di carrube?

Innanzitutto occorre specificare che esistono due tipi di farine, quella di semi e quella della polpa.
La farina di semi di carruba è una farina altamente addensante usata quindi per lo più per creme, zuppe, salse e gelati.
La farina di carruba che si utilizza per la preparazione dei dolci è quella della polpa.
E’ spesso usata come sostituto del cacao in quanto ne ricorda molto il sapore anche se tendenzialmente è molto più dolce. E’ infatti ricca di zuccheri naturali e carboidrati, ma contiene pochissimi grassi e non contiene colesterolo. Contiene molto ferro, calcio, magnesio e vitamine ed è priva di glutine.
Essendo molto dolce, quando la utilizzate, occorre tenere a mente di non eccedere con lo zucchero.
In ultimo la carruba fa molto bene all’intestino, quindi in caso soffriate di colite può aiutare a riequilibrare la flora intestinale.

Dopo questa breve introduzione sulla farina di carrube, che spero vi sia stata utile per saperne di più, passo subito alla ricetta.

Torta con farina di carrube senza lattosio 1 Ingredienti

  • 70 g farina di riso
  • 30 g farina di carrube
  • 170 g farina 0
  • 1 uovo
  • 70 g di zucchero di canna
  • 20 g di malto d’orzo
  • 50 g olio di semi di girasole
  • 100 g latte di mandorla
  • 70 g di orzo (fatto con la moka e non zuccherato)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • fava tonka grattugiata facoltativa
  • 1 pizzico di sale

Torta con farina di carrube senza lattosio 2 Procedimento

1. Per prima cosa in una ciotola mescolate la farina di riso, la farina di carrube, e la farina 0, il lievito, il pizzico di sale, e la fava tonka.

farina carrube
2. Al centro degli ingredienti versate lo zucchero e l’olio, e fate sciogliere un po’ lo zucchero.

12301503_1039708522729520_5700676758669555743_n

3. In un altra ciotola versate l’uovo, l’orzo, il latte di mandorla, e il malto e mescolate con una frusta a mano.

12310603_1039708486062857_5460019764761688031_n

4. Unite i composti e mescolate velocemente fino ad ottenere un impasto omogeneo senza grumi.

12316333_1039708396062866_6325131204297875268_n

5. Imburrate e infarinate il fornetto versilia e versate l’impasto. A piacere cospargete la superficie con un po’ di zucchero di canna (oppure zucchero a velo dopo la cottura), e cuocete per i primi 5 minuti a fiamma medio alta e per altri 35-40 minuti al minimo sempre con il coperchio.
In caso di cottura in forno potete cuocere il dolce per 30 minuti a 170 gradi.

Ed ecco pronta la torta con farina di carrube senza lattosio , basta farla raffreddare e potete gustarla anche per una sana merenda.

torta carrube versilia
Vi piace la farina di carrube? allora non vi resta che provare i miei biscotti alla farina di carrube e nocciole.

Prodotto consigliato

Farina di carrube

Una farina senza glutine ritenuta un valido sostituto del cacao, oltre che gustosa ha molte proprietà benefiche. Vedi il prodotto

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere gli ultimi e articoli e ricette via email

Author: Emanuela

Ciao a tutti, mi chiamo Emanuela e da qualche anno ho iniziato ad appassionarmi alla cucina, cercando di associare al gusto un'alimentazione più sana possibile. Ho aperto questo blog per condividere la mia passione e i miei consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *