Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Scegli una categoria
Antipasti
Condimenti e salse
Contorni
Dolci
Dolci al cucchiaio
Dolci lievitati
Frullati e Bevande vegetali
Gelati
Marmellate e conserve
Pane e Pizza
Piatti unici
Primi piatti
Raccolte
Recensioni
Ricette Bimby
Ricette vegan
Secondi piatti
SOS cucina
Pomodori secchi sott'olio 1

Chi è che non ama i pomodori secchi sott’olio? Invece di comprarli già pronti provate a farli in casa, non ci vorrà molto tempo e poi risulteranno ancora più saporiti grazie al mix di erbe aromatiche usate.
I pomodori secchi sott’olio sono ottimi come antipasto insieme a salumi e formaggi, ma possono essere usati per arricchire bruschette (provateli insieme all’hummus per una versione vegan), oppure per dare un tocco in più a panini e piadine, o ancora possono diventare l’ingrediente principale di diverse ricette come ad esempio i muffin salati ai pomodori secchi, oppure il pesto ai pomodori secchi.

Una volta cotti nell’aceto e acqua, i pomodori secchi vanno fatti raffreddare e poi invasati in un barattolo sterilizzato, conditi con aglio ed erbe aromatiche, e ricoperti infine dall’olio d’oliva.
I pomodori secchi, se ben conservati (a riparo da fonti di calore e sempre ricoperti dall’olio), possono mantenersi per qualche mese.
Bene allora non mi resta che mostrarvi come preparo i pomodori secchi sott’olio.

Pomodori secchi sott'olio 2 Ingredienti

Per un barattolo medio

  • 180 g di pomodori secchi
  • qualche spicchio di aglio
  • olio d’oliva q.b.
  • 230 g aceto di mele
  • Aromi a scelta q.b.: io uso peperoncino, timo ed origano

Pomodori secchi sott'olio 3 Procedimento

Per prima cosa sciacquate i pomodori secchi sotto l’acqua corrente per eliminare un poco di sale in eccesso, e teneteli da parte.
In un pentolino stretto e alto fate bollire acqua e aceto (io uso circa 450 g di liquido, metà aceto e metà acqua).

Una volta raggiunto il bollore tuffate dentro i pomodori secchi, e con la forchetta fate in modo che siano ben immersi. Fate riprendere il bollore e poi spegnete la fiamma.
Lasciate i pomodori in ammollo un paio di minuti non di più (così si ammorbidiscono bene), poi scolateli ed infine metteteli ad asciugare su dei panni puliti oppure degli scottex.

Dopo che si saranno raffreddati completamente, bisogna riempire il barattolo di vetro (precedentemente sterilizzato) con strati di pomodori secchi ben distesi, pezzetti di aglio ed erbe aromatiche

.
Una volta riempito il barattolo versate l’olio d’oliva poco alla volta in modo da farlo fluire bene, premete con una forchetta i pomodori secchi in superficie in modo da far uscire le bolle d’aria.
Riempite il barattolo con l’olio fino all’orlo, e ogni tanto andate a controllare per un paio di giorni se si fosse assorbito, coprite i pomodori secchi con altro olio (devono essere sempre ben coperti dall’olio).

Conservate i pomodori secchi sott’olio in dispensa lontano da fonti di calore, vi suggerisco di aspettare una decina di giorni prima di consumarli così da dargli modo di insaporirsi ulteriormente.

Pomodori secchi sott'olio 7

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere gli ultimi e articoli e ricette via email

Author: Emanuela

Ciao a tutti, mi chiamo Emanuela e da qualche anno ho iniziato ad appassionarmi alla cucina, cercando di associare al gusto un'alimentazione più sana possibile. Ho aperto questo blog per condividere la mia passione e i miei consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *