So perfettamente che per tradizione le piadine romagnole vengono preparate con lo strutto e senza lievito, tuttavia oggi volevo mostrarvi una ricetta alternativa che prevede l’uso di olio d’oliva al posto dello strutto e l’esubero di lievito madre (ossia l’eccesso di pasta madre non rinfrescata che rimane spesso diversi in giorni in frigorifero e che non sappiamo come smaltire).
Tuttavia negli ingredienti vi mostrerò anche con cosa potete sostituire l’esubero, visto che non tutti hanno a disposizione la pasta madre, così la ricetta potrà essere utilizzata da tutti coloro che sono alla ricerca di una ricetta di piadina senza strutto e senza lattosio.
Ultimamente ho provato ad aggiungere alla piadina senza strutto una manciata di semi di lino e sono stata davvero entusiasta del risultato, quindi se vi piacciono i semi di lino non vi resta che provarli anche in questa ricetta.
Con il calore della padella i semi di lino si tostano leggermente rilasciando quel loro aroma particolare che ricorda la nocciola.
Se amate le piadine e siete alla ricerca di una versione più dietetica ma ugualmente buona vi consiglio la piadina senza strutto, ricetta testata da anni e apprezzata da tutti!
Gli ospiti ogni qual volta hanno assaggiato le mie piadine mi hanno sempre fatto i complimenti, diciamo che è un mio cavallo di battaglia!

Piadina senza strutto con esubero e semi di lino - ingredienti Ingredienti

Per due piadine

  • 100 g di esubero di pasta madre (oppure in sostituzione 70 g farina + 30 acqua)
  • 100 g farina (solitamente uso la farina 1, a volte aggiungo anche un poco di farina di orzo, o grano duro o farro)
  • circa 50 g acqua
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 cucchiaio di semi di lino
  • 1 pizzico di bicarbonato (se non usate il lievito madre meglio usare mezzo cucchiaino di bicarbonato oppure un cucchiaino di lievito istantaneo)

Piadina senza strutto con esubero e semi di lino - procedura Procedimento

In una ciotola sciogliete l’esubero di pasta madre nell’ acqua.
Poi aggiungete la farina, l’ olio d’oliva, il sale e il bicarbonato e 1 cucchiaio circa di semi di lino, e impastate a mano.
Se non usate il lievito madre mescolate prima le farine, sale e bicarbonato, poi aggiungete acqua e olio e impastate.

A questo punto potete procedere facendo le pieghe e lasciando riposare l’impasto delle piadine senza strutto in una ciotola chiusa per almeno 3 ore.
Un’oretta prima di stendere e cuocere le piadine dividete a metà l’impasto e rifate un giro di pieghe.
Per velocizzare la preparazione delle piadine con esubero di pasta madre è possibile evitare il passaggio delle pieghe. Grazie alle pieghe le piadine risultano più sfogliate e “bollose”, allo stesso tempo però risulterà leggermente più difficile stendere l’impasto in quanto sarà maggiormente elastico.

Dopo aver steso le piadine con il matterello, cuocetele su una padella ben calda (mi raccomando) adatta, ossia senza i bordi, prima da un lato (fino a che non si gonfieranno le bolle) e poi dall’altro.
Infine farcite le piadine senza strutto con ciò che preferite e buon appetito.

Se amate le piadine potete dare uno sguardo alle mie ricette particolari di piadine (senza esubero).

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere gli ultimi e articoli e ricette via email

Author: Emanuela

Ciao a tutti, mi chiamo Emanuela e da qualche anno ho iniziato ad appassionarmi alla cucina, cercando di associare al gusto un'alimentazione più sana possibile. Ho aperto questo blog per condividere la mia passione e i miei consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *