Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Scegli una categoria
Antipasti
Condimenti e salse
Contorni
Dolci
Dolci al cucchiaio
Dolci lievitati
Frullati e Bevande vegetali
Gelati
Marmellate e conserve
Pane e Lievitati
Piatti unici
Primi piatti
Raccolte di ricette
Recensioni
Ricette Bimby
Ricette vegane
Secondi piatti
SOS cucina
Panini napoletani con pasta madre senza strutto 1

Per la prima volta per questa Pasquetta ho preparato dei buonissimi panini napoletani: panini farciti di uova sode, affettati e formaggi.
Insomma una vera delizia che assomiglia molto ad un dolce campano, sto parlando del casatiello.
Infatti sono entrambi piatti tipici della tradizione napoletana ideali per la Pasqua e la Pasquetta soprattutto perché si prestano ai picnic e alle gite che si fanno (teoricamente, vista la situazione Covid…) in questo periodo.
Devo dire che ero un po’ intimorita sulla riuscita dei panini napoletani, invece sono rimasta totalmente soddisfatta del risultato.

Con questa ricetta otterrete all’incirca 6 panini, che oltre ad essere gustosi, risulteranno molto soffici. L’impasto dei panini napoletani è senza strutto, in sostituzione ho usato l’olio d’oliva. Inoltre al posto del latte vaccino ho utilizzato il mio latte di kefir. In questo modo ho alleggerito leggermente la ricetta non andando ad inficiare sul gusto.
Ovviamente come lievito ho usato la mia amata pasta madre che mi dà sempre molta soddisfazione. Se non l’avete potete usare anche il lievito di birra, nelle dosi che siete soliti usare per circa mezzo chilo di farina.
Dato che la temperatura in casa non è ancora abbastanza alta, ho preferito preparare l’impasto il giorno prima e ho fatto lievitare tutta la notte.
Comunque vi consiglio di adattare la ricetta sempre in base alla forza del vostro lievito e alle temperature che avete in casa vostra.

Per questa ricetta dei panini napoletani con lievito madre devo ringraziare la mia mamma che mi ha dato molti consigli ❤️.
Ora non vi resta che rimboccare le maniche e provare questa mia ricetta, che seppur lunghetta, non è molto difficile da realizzare.

Panini napoletani con pasta madre senza strutto 2 Ingredienti

Per circa 9 panini

  • 200 g farina manitoba
  • 100 g farina di semola rimacinata
  • 50 g  farina 1 o altra farina 0
  • 50 g farina 0
  • 125 ml di kefir (io metà kefir e metà acqua di colatura dei kefir)
  • 125 ml di acqua
  • 10 g sale + una tazzina di acqua in cui scioglierlo
  • 120 g lievito madre rinfrescato
  • 40 g olio d’oliva

Per il ripieno

  • 150 g tra formaggio Auricchio ed Emmental
  • 200 g di affettati misti (io capoccollo, prosciutto cotto, mortadella e salame)
  • 3 uova sode
  • poco burro o margarina
  • una spolverata di pecorino grattugiato
  • qualche pizzico di pepe
  • latte qb per spennellare o un altro uovo

Panini napoletani con pasta madre senza strutto 3 Procedimento

Prima di tutto occorre rinfrescare il lievito madre, io questa operazione l’ho effettuata dopo pranzo.
Per l’impasto dei panini napoletani ho usato il bimby, in alternativa potete usare anche l’impastatrice.
Trascorse circa 3 ore ho fatto l’autolisi, ho cioè ho impastato il kefir con acqua e farina (io con il bimby modalità spiga per due minuti e mezzo).
Lasciare per 1 o 2 ore, in base a quando sarà pronto e raddoppiato il lievito.

Al raddoppio del lievito, azionare il bimby a modalità spiga e unire dal foro del coperchio la pasta madre a pezzetti, impastare un paio di minuti e prima di continuare aspettare un attimo per evitare che il bimby si surriscaldi.
Dopo sciogliere il sale in una tazzina di acqua tenuta da parte e unire poco alla volta all’impasto mentre è in modalità spiga, infine aggiungere l’olio a filo ed impastare un paio di minuti.

Prelevare l’impasto dei panini napoletani dal bimby e impastare un poco sul ripiano di lavoro.
Dopo mezzora fare un giro di pieghe, poi siccome ho fatto lievitare tutta la notte, dopo un’oretta, ho rinforzato l’impasto con delle pieghe nel contenitore.
Io ho fatto le ultime pieghe alle ore 22 e ho tenuto fuori l’impasto tutta la notte. In questo periodo casa mia non è ancora calda, vi suggerisco di valutare i vari tempi di lievitazione in base anche alle temperature che avete a casa. In alternativa potete mettere l’impasto in frigo tutta la notte, tirarlo via il giorno successivo, farlo acclimatare e poi far lievitare i panini una volta formati.

Se volete potete anticiparvi la sera prima tagliando a dadini sia affettati che formaggi e cuocendo le uova (mi raccomando conservatele in frigo in un contenitore ermetico).

Panini napoletani con pasta madre senza strutto 4

Verso le 10 del mattino ho steso l’ impasto sul mio ripiano in acciaio leggermente infarinato in un rettangolo con uno spessore di circa 1 cm.
Spalmare un po’ di margarina o burro sulla superficie, poi cospargere con del pecorino grattugiato e adagiare cubetti di affettati, formaggio e uova a pezzetti (lasciando un poco i bordi liberi, come da foto). Se vi piace a questo punto potete spolverare un poco di pepe.

Arrotolare su se stesso, poi tagliare a tranci con un taglia pasta. Adagiare i panini su una teglia rivestita da carta forno, spennellarli con un poco di latte (o uova sbattute) e far lievitare circa un paio di ore coperti da un canovaccio.
Cuocere i panini napoletani a 200 gradi per dieci minuti poi abbassare a 180 e proseguire per altri 6-7 minuti circa.

Panini napoletani con pasta madre senza strutto 8

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere gli ultimi e articoli e ricette via email

Author: Emanuela

Ciao a tutti, mi chiamo Emanuela e da qualche anno ho iniziato ad appassionarmi alla cucina, cercando di associare al gusto un'alimentazione più sana possibile. Ho aperto questo blog per condividere la mia passione e i miei consigli.

6 commenti

  1. Ho scoperto il tuo blog da poco, hai delle ricette buonissime e super ricercate, ti seguo con piacere! 😊

    1. Ciao, grazie. Mi fa piacere che ti piacciono le mie ricette. Vedo che anche tu hai un blog, vado a curiosare subito 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.