Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Scegli una categoria
Antipasti
Condimenti e salse
Contorni
Dolci
Dolci al cucchiaio
Dolci lievitati
Frullati e Bevande vegetali
Gelati
Marmellate e conserve
Pane e Pizza
Piatti unici
Primi piatti
Raccolte
Recensioni
Ricette Bimby
Ricette vegan
Secondi piatti
SOS cucina
Finte frittelle di mele vegan e cotte in forno 1

Avete voglia di un dolcetto light, alla frutta, con tempi di preparazione veloci? Ecco vi accontenteti con questa bellissima ricetta di finte frittelle alle mele vegan con cottura in forno. Finte frittelle di mele appunto perchè le mele impastellate non vengono fritte bensì vengono cotte in forno, quindi sono davvero leggere. Restano morbide, perchè la mela in cottura rilascia la sua acqua, e gustose grazie a tutti gli altri ingredienti usati per la pastella tra cui il limoncello, il latte di riso (che addolcisce molto l’impasto per questo occorre pochissimo zucchero) e la farina di carrube, che a me piace particolarmente. Oltre ad essere ottima per chi soffre di problemi intestinali in quanto ripristina la flora batterica, è una valida alternativa al cacao per questo è ideale per chi non può assumerlo o lo tollera poco come me. Unica avvertenza da farvi è che la farina di carrube di cui parlo è quella della polpa che non va confusa con quella di semi, la quale viene usata come addensante e additivo a livello industriale.
Io la uso spesso e mi piace molto infatti vi ho proposto diverse ricette con questo ingrediente.

Se non vi pice la carruba potete al suo posto usare il cacao in polvere, la differenza è che il cacao è molto più amaro rispetto alla carruba quindi in quel caso potrebbe essere necessario aumentare la dose di zucchero integrale, che poi come dico sempre è questione di gusti.
Potete spolverizzare le finte frittelle di mele con lo zucchero a velo, aggiungere dello sciroppo d’acero o della marmellata (io ho usato quella ai mirtilli, una bontà!). Per una merenda sana da fare in pochi minuti, questa ricetta di finte fritelle di mele è perfetta, approfittate della stagione che ci offre questo frutto perfetto per i dessert.
Vediamo insieme come prepararle.

Finte frittelle di mele vegan e cotte in forno 2 Ingredienti

  • 1 cucchiaio di farina di carrube in alternativa del cacao (in questo caso aumentato lo zucchero)
  • 50 grammi di farina di riso
  • 50 grammi di farina 0 oppure di riso se li volete senza glutine
  • 2 cucchiai di olio di riso o di semi di girasole
  • 1 tappo di limoncello
  • 100 grammi di latte di riso o latte che preferite
  • 20 grammi di zucchero di canna integrale
  • cannella in polvere q.b.
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 mela e mezza circa, dipende dalla grandezza

Finte frittelle di mele vegan e cotte in forno 3 Procedimento

1. In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti secchi: le farine setacciate, lo zucchero di canna integrale, il lievito per dolci, e la cannella.

2. Aggiungete l’olio di riso, il limoncello, il latte di riso e mescolate velocemente ed energicamente.

3. Sbucciate la mela, eliminate il torsolo e tagliatela a fette non troppo sottili (in cottura le frittele di mele rilascerano acqua e si assottiglieranno di spessore).

4. Immergete le fette di mele nell’impasto e adagiatele su una teglia rivestita da carta forno. Continuare fino a terminare la pastella. Se necessario aggiungete un cucchiaino di impasto sulle frittelle prima di infornarle.

5. Cuocete le finte frittelle di mele vegan in forno a 170 gradi per circa 20-25, negli ultimi minuti ho messo cottura ventilata per far asciugare l’acqua che fuoriusciva dalle mele.

Mangiate come preferite le finte frittelle di mele così ottenute, anche senza aggiunte sono semplicemente divine!

 

Prodotto consigliato

Farina di carrube

La farina di carrube è un sostituto del cacao, ideale per chi non può assumerlo. E' quindi priva di caffeina ed anche di glutine. Vedi il prodotto

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere gli ultimi e articoli e ricette via email

Author: Emanuela

Ciao a tutti, mi chiamo Emanuela e da qualche anno ho iniziato ad appassionarmi alla cucina, cercando di associare al gusto un'alimentazione più sana possibile. Ho aperto questo blog per condividere la mia passione e i miei consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *