Pesto di finocchi e mandorle

Ormai di pesti ne esistono tante tipologie, anche sul mio blog potrete trovare un’ampia raccolta di pesti e salse per condire la pasta e le bruschette in modo originale.
La ricetta di oggi è un pesto di finocchi e mandorle che ho trovato su una rivista e ho personalizzato, come mio solito.
Il pesto di finocchi è un condimento leggero, delicato che può essere facilmente personalizzato a proprio gusto ad esempio eliminando l’aglio e lo zenzero, oppure sostituendo il parmigiano con il pecorino, o le mandorle con i pinoli, o ancora aggiungendo altri ingredienti come buccia di arancia e curcuma in polvere.
I finocchi, prima di essere frullati, vanno semplicemente sbollentati oppure cotti a vapore, quindi non è presente nessun soffritto.
Poi tutti gli ingredienti vengono frullati insieme (io ho usato un frullatore ad immersione) fino ad ottenere una sorta di crema, più o meno grossolana (a vostra scelta).
Insomma occorrono veramente pochi attimi per realizzare questo pesto di finocchi e mandorle!
Ci tengo a puntualizzare nuovamente che il suo gusto è estremamente delicato quindi facilmente andare incontro ai gusti di tutti 😉

Pesto di finocchi e mandorle - ingredienti Ingredienti

Per 3-4 persone
(dipende dalla grandezza del finocchio)

  • 1 finocchio
  • 40 g mandorle o anacardi
  • un pezzettino di zenzero
  • un pezzettino di aglio (facoltativo)
  • un poco di buccia di limone o arancia
  • 1 cucchiaio di succo di limone (per la cottura del finocchio)
  • timo q.b.
  • 30 g parmigiano grattugiato
  • sale q.b.
  • 3-4 cucchiai di olio evo

Pesto di finocchi e mandorle - procedura Procedimento

Lavate il finocchio, tagliatelo a pezzi e fatelo bollire in poca acqua calda salata con 1 cucchiaio di succo di limone per circa 4-5 minuti (deve essere morbido ma non molle).

Scolate tutto e mettete nel bicchiere di un frullatore ad immersione il finocchio a pezzi, qualche pizzico di sale, un pezzettino di aglio, un piccolo pezzo di zenzero fresco, 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, le mandorle e frullate fino ad ottenere il pesto di finocchi della consistenze che preferite.

A questo punto aggiungete il formaggio, il timo, della buccia di limone grattugiata o buccia di arancia, mescolate, assaggiate e aggiustate di sale.

Se preferite aggiungete altro formaggio e olio d’oliva prima di usare il pesto di finocchio e mandorle per condire la pasta.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere gli ultimi e articoli e ricette via email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *