Grissini con lievito madre in esubero

Ciao  tutti, oggi vi mostro una ricetta veloce e semplice per smaltire l’esubero di pasta madre: i grissini con lievito madre.
Per chi non lo sapesse l’esubero è la pasta madre in eccesso che non è stata rinfrescata da diversi giorni, e quindi ha poca forza lievitante e un sapore tendenzialmente acidulo.
Spesso per sfruttare questo esubero preparo le piadine, ma questa volta ho pensato di realizzare qualcosa di sfizioso da sgranocchiare a merenda e perché no da servire come antipasto insieme agli affettati.
Questi grissini con lievito madre restano friabili e soprattutto gustosi, grazie all’aggiunta di paprika e rosmarino.
Se preferite potete usare la curcuma, oppure aggiungere semini nell’impasto o altre spezie a piacere.
Dovete sapere che più i vostri grissini con pasta madre saranno sottili e più saranno croccanti, ma a dare un tocco di friabilità all’impasto, oltre all’olio d’oliva, sarà il vino bianco e il bicarbonato.
Come vi ho scritto nella ricetta io ho cotto i grissini a 220 gradi ma premetto che il mio forno non è molto forte, quindi valutate voi, oppure abbassate poi durante la cottura.
Con queste dosi non so dirvi precisamente quanti grissini escono fuori, soprattutto perchè sono finiti in un batter d’occhio e poi dipende molto dalla lunghezza e spessore che vorrete dare ai grissini.
Tuttavia con queste dosi potranno stuzzicare anche 4 persone.
Comunque potete raddoppiare le dosi se siete in più persone, altrimenti vi consiglio di preparare pochi grissini alla volta perché comunque non rimangono croccanti per tanti giorni (per conservarli potete usare un barattolo di vetro o una scatola di latte).

Grissini con lievito madre in esubero - ingredienti Ingredienti

  • 100 g di esubero di pasta madre
  • 100 g di farina (io mista farina 1 e di semola rimacinata)
  • 40 g vino bianco (se non l’avete potete usare l’acqua)
  • 25 g olio d’oliva
  • 5 g di sale fino
  • un pizzico di bicarbonato
  • A piacere spezie, io ho usato paprika e rosmarino secco tritato (home made)

Grissini con lievito madre in esubero - procedura Procedimento

Per prima cosa in una terrina sciogliete l’esubero di lievito madre nel vino bianco.
Aggiungete poi la farina, il sale, il bicarbonato, l’olio d’oliva, e le spezie ed impastate a mano fino ad ottenere un panetto sodo ed omogeneo.
Se l’impasto dovesse risultare troppo umido aggiungete altra farina. Fate riposare per una mezz’oretta il panetto così ottenuto.

A questo punto accendete il forno a 220 gradi ventilato (il mio forno è un po moscio, molto probabilmente per il vostro potrebbe andar bene anche 200 gradi) e incominciate a preparare i grissini con esubero di lievito madre.
Quindi con un matterello stendete l’impasto, sottile ma non troppo, in maniera rettangolare, e ricavate delle strisce di circa 1 cm e arrotolatele tra le mani. Potete lasciarli in questo modo oppure fare degli intrecci, come ho fatto io.

Man mano che realizzate i grissini con esubero disponeteli su una teglia rivestita da carta forno.
A questo punto potete già infornarli così come sono oppure spennellare la superficie dei grissini con un po’ di olio o ancora bagnarli con l’acqua (io ho usato uno spruzzino per alimenti) e spolverizzare dei semi di papavero o sesamo, oppure adagiare qualche granello di sale grosso (se decidete di aggiungere il sale grosso è preferibile usare giusto un paio di pizzichi di sale nell’impasto, altrimenti risulterebbe troppo salato al palato).

Infornate quindi i grissini con lievito madre per circa 15 minuti o comunque fino a che non risultano belli dorati.
Una volta cotti lasciateli raffreddare nel forno spento con lo sportello aperto.

Se vi interessa potete visionare le altre mie ricette con la pasta madre 😉

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere gli ultimi e articoli e ricette via email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *