biscotti di okara

Biscotti con okara vegan e farine miste

Ormai avrete capito che amo i biscotti! Questi Biscotti con okara vegan e farine miste sono una ricetta che mi ha dato mia madre, l’ha presa su qualche sito sul web e apportato qualche rivisitazione.
Sono biscotti davvero croccanti e saporiti, nonostanze siano senza burro e ingredienti di origine animale. Per chi non lo sapesse l’okara è il residuo proveniente dal latte vegetale fatto in casa. Quindi in caso vi avanzasse ecco una ricetta per ricilarla, potete tranquillamente congelare l’okara e scongelarla all’occorrenza.
Io ho usato l’okara di pistacchi e noci, potete altrimenti usare quella di mandorle o di soia. Per conferire ancora più sapore e un tocco rustico a questi biscotti con okara vegan ho utilizzato delle farine miste, in alternativa usate le farine che preferite.
Se non avete l’okara e volete comunque provare questi biscotti potete sostituirli con della granella di pistacchi per esempio aggiungendo però un cucchiaio di latte vegetale o acqua in più.
Questi biscotti si conservano bene per diversi giorni basta utilizzare una scatola di latta, inoltre prepararli è molto semplice. Ma bando alle chiacchiere, vediamo insieme come preparare questi deliziosi biscotti con okara vegan.

Biscotti con okara vegan e farine miste - ingredienti Ingredienti

  • 70 gr di okara di pistacchi e noci
  • 60 gr di farina di tipo 1
  • 30 gr farina di farro
  • 30 gr di farina di mandorle
  • 30 g fiocchi d’avena o farina d’avena
  • 30 g Amido di tapioca o mais
  • 20 g farina di mais fioretto
  • 80 gr di zucchero di canna più 1 cucchiaio per decorare
  • 70 gr di olio di semi di girasole bio
  • 30 g di gel di semi di lino oppure latte di qualsiasi tipo
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • scorza di un’ arancia bio
  • Scorza di limone bio qb
  • Alcune mandorle, nocciole e pistacchi tagliati a metà per la decorazione
  • 1 cucchiaino di cannella Ceylon

Biscotti con okara vegan e farine miste - procedura Procedimento

1. Per prima cosa in una ciotola mescolate le farine, lo zucchero di canna, la cannella, la buccia di arancia e limone ed il lievito.

2. Aggiungete poi l’okara (io avevo quella i pistacchi e noci) e l’olio, lavorate l’impasto a mano come se fosse una pasta frolla.

3. Aggiungete il *gel di semi di lino oppure il latte vegetale poco alla volta  e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo che non dovrà essere troppo molle. In caso comunque potrete sempre aggiungere un po’ di farina. Per fare il *gel di semi di lino mettete, circa mezzora prima della preparazione dei biscotti, 1 cucchiaio di semi di lino in ammollo in una tazzina di acqua.

4. Con un matterello stendete l’impasto su un piano infarinato e con un tagliabiscotti ricavate i biscotti di okara. Se volete, prima di infornarli, decorateli con la frutta secca e una spolverata di zucchero di canna.

5. Cuocete i biscotti di okara nel forno caldo a 180 gradi per circa 15 minuti o comunque fino a che non risultano belli dorati. A casa preferiamo i biscotti belli croccanti quindi, una volta cotti, li abbiamo lasciati ancora per qualche minuto nel forno caldo.

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per ricevere gli ultimi e articoli e ricette via email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *